Mercoledì 06 / 03 / 2013, e questa volta la data è quella giusta

 

De Bloggaribus

Partiamo parlando dell’articolo, e di questo blog.

Il titolo di questo articolo si perde nei meandri del tempo.

Due anni fa, questo stesso giorno, pubblicavo il primo articolo di questa pagina, e non avevo assolutamente idea di come intitolarlo! In realtà l’unica cosa chiara che avevo in mente due anni fa era che stavo aprendo questo Blog per parlare della mia passione, i Giochi di Ruolo, sia in termini “tecnici” che in termini personali e riflessivi, sia positivi che negativi, dei racconti ad esso collegati, dei resoconti di partite e campagne, risate e purtroppo anche qualche riflessione più amara perché io per primo ogni tanto sono rimasto un po’ triste di fronte ad alcune situazioni, ma anche analisi di personaggi, presentazioni, opinioni, recensioni…

Insomma, avrei parlato di un sacco di cose! Questo mi era chiaro.

Ma ero comunque nel pallone più totale per il titolo del primo articolo. Inventiva zero. Doveva essere un’introduzione? Una presentazione? Niente di tutto questo mi convinceva, e così alla fine ho deciso di metterci la data e l’ora del giorno, e di alterare leggermente l’incipit dell’articolo per collegarmi al titolo scelto. Il risultato mi piacque! 😉

E lo pubblicai…

Ovviamente avevo sbagliato la data. 😆 Scrissi 2010 invece che 2011.

 

Ma quando me ne accorsi era già passato del tempo, erano già arrivati dei commenti, molti altri articoli erano stati aggiunti… Il primo pensiero è stato “Ma va’?? Era sbagliato?? Perché nessuno me lo ha mai detto?? ”.

Probabilmente per uno o più di questi motivi: nessuno lo ha notato, non fregava a nessuno, nessuno lo reputava una cosa importante, o nessuno ha proprio letto la pagina.

Alla fine l’ultima opzione è stata scartata, sia per motivi palesi a tutti (il primo articolo ha un commento non mio, e suppongo che chi ha commentato abbia letto prima di farlo XD) sia perché, passando il tempo, i lettori sono aumentati, così anche come piano piano i commenti.

 

Quello che oggi (o meglio, recentemente) mi è capitato di nuovo esattamente come allora, è stato di riguardare il passato con l’occhio del presente. Mi sono reso conto, un po’ da solo ma principalmente grazie ad un importante aiuto esterno, che ovviamente io in questi due anni sono un po’ cambiato. E insieme a me una parte degli articoli. Questo, purtroppo, non significa che io abbia imparato a scrivere meglio, ma significa che alcuni toni sono cambiati. Alle volte con condivisione di emozioni forti e positive, altre purtroppo molto meno.

 

Questo è capitato, secondo me, principalmente per due motivi.

Il primo è quello già citato, mi sento un po’ vecchio a fare questi discorsi ma questo 2013 non è affatto quello che era il 2011, e le cose sono ovviamente diverse.

Il secondo è che, con il passare del tempo, ho iniziato a “ridurre” la distanza tra me e i personaggi o i racconti di cui scrivo, esattamente come la ho sempre ridotta quando gioco di ruolo. Chiunque abbia giocato con me sa bene quanto io sia favorevole all’annullamento della distanza tra personaggio e giocatore, e quanto sia contrario a quella che viene chiamata “interpretazione” nel suo senso generale, che spesso viene intesa come annullare se stesso nella MECCANICA riproduzione di un background magari perfettamente definito ma che NON mi appartiene. In questo senso, secondo me è assolutamente possibile far andare insieme le due cose, cioè essere se stessi e anche seguire, ad esempio, il background di un personaggio precostruito per una one-shot. E’ possibile. Poi che lo si voglia fare o meno dipende dai gusti, ovviamente! Ma la possibilità c’è.

Restando su questo paragone, nei primi tempi in cui scrivevo ero più “distante” da quello di cui scrivevo. Adesso molto meno. Adesso si vede molto più di alcune delle mie parti nelle cose che scrivo.

 

Questo, secondo me, in senso generale è un bene. Purtroppo ogni tanto si sente più tristezza, ma io spero sempre anche che tutti i sorrisi o le risate idiote che mi faccio pensando alle battute comiche (per me almeno XD) o agli articoli di stampo più allegro (idem come prima XD) vi arrivino. Perché ce ne sono parecchi! 😆

Io, in questo ambito, sono una persona molto estrema, se quello che altri chiamano “un mio personaggio” è triste, anche io sono triste, così come se lui è felice io sono felice. Alle volte mi privo di un occhio, alle volte prendo un accento strano, alle volte faccio spudorate avance ad ogni cosa che cammini, alle volte litigo per qualunque cosa, alle volte saltello e parlo in rima, alle volte imbastisco discorsi di morale e metafisica che fanno rasentare la pazzia a chi mi ascolta, alle volte rutto come un animale con piena soddisfazione di me stesso (se nano) o con immensa tristezza (se elfo), posso ridere per delle ore come ingoiare le lacrime, posso tirare di scherma come essere troppo vecchio per continuare a tirare di scherma, ma diavolo ragazzi, sono sempre io, e sono sempre vivo e felice di esserlo! E questo, nessun articolo triste riuscirà mai a cambiarlo. 😉

Per questo sono felice di questi due anni passati. 😉

 

 

De Utentibus

Discorso speciale che voglio dedicare a tutti i lettori.

 

Sicuramente è grazie a tutti voi se sono arrivato fino qui, e grazie a voi continuerò su questa strada, cercando sempre (un passo alla volta) di migliorarmi e migliorare articoli, presentazioni e produzioni in senso lato, sia su questo Blog che riguardo alle partite che faccio.

Ringrazio quindi tutti, assolutamente tutti, perché ogni volta che scrivo cerco di condividere qualcosa, e se riesco a farlo ne sono solo che molto contento!

 

Ma per dovere di causa, ci sono alcuni “gruppi” tra tutti i lettori a cui dedico in particolare un pensiero.

Il primo, ovviamente, comprende tutti i miei giocatori! In questo momento non ho partite attive come giocatore, solo come master, e ovviamente il primo pensiero è dedicato a loro, come comunque tutte le persone con cui ho giocato o con cui spero di riuscire a riprendere a farlo! Grazie, ragazzi/e!

Il secondo comprende tutti i disegnatori e disegnatrici che mi hanno supportato in queste pagine. La maggior parte delle immagini che uso proviene dal magico mondo di internet, alcune (con risultati opinabili) le ho disegnate io, ma indubbiamente le immagini più belle sono quelle che sono state fatte, sia spontaneamente che su “commissione”, da giocatrici, giocatori e conoscenti non giocanti. Grazie, disegnatrici/ori!

Il terzo sono tutte le persone che mi hanno suggerito, su commenti, email o di persona, qualche argomento da trattare! Mi fa molto piacere ricevere suggerimenti o richieste, perché rende tutto molto più “partecipativo” e sicuramente condiviso! Grazie!

Il quarto, e penultimo, rappresenta tutte le persone che (più o meno frequentemente) commentano e dialogano con me e tra loro. La condivisione delle idee e dei dialoghi è una cosa importantissima! Quindi, grazie!

Il quinto e ultimo comprende una singola persona, che DA ADESSO IN AVANTI non potrà più rompermi le scatole sugli articoli NON GIUSTIFICATI. O meglio, diciamo la verità. Questo articolo è il primo giustificato, sicuramente ne seguiranno altri… vedremo se tornerò indietro o resterò su questa strada. XD comunque sii fiero, alla fine me lo hai menato talmente tanto che ho ceduto! XD

 

Ancora una volta,
grazie a tutti per questi due anni,
un saluto a tutti,
e coraggio!

Le Campagne non proseguono da sole, no? 😉

 

Arturo

 

 

Annunci

4 pensieri su “Mercoledì 06 / 03 / 2013, e questa volta la data è quella giusta

  1. Maledizione cosa ti metti a ricordare il passato, che mi fai sentire vecchio e malinconico! XD
    Purtroppo io non ho avuto l’onore di assistere alla nascita di questo blog, e questo un po’ mi dispiace, ma da quando mi hai fatto scoprire il GdR, ho deciso: non ti libererai di me se non alla sua fine!!
    Auguro a questo blog una lunga e prosperosa vita (e anche all’autore del blog ovviamente XD), e nel probabile caso in cui una fine non fosse contemplata… beh vorra dire che ci sarò sempre!
    Mi dispiace per te XD
    -Salva

    1. Ma io SONO vecchio! 😆 Non posso fare a meno di mettermi ogni tanto in un angolo con una copertina e una tazza di brodo a ripensare al passato… Meno che mai in un giorno come questo. 😉
      P.s. non preoccuparti, la fine del Gioco di Ruolo non è affatto contemplata! Che qualcuno ci provi soltanto a farmi smettere. xD
      – Arturo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...