GURPS: “All’Ombra della Quercia”, passati i primi mesi

 

1 Marzo 1227 – 1 Luglio 1227

 

La nuova insegna della Locanda
La nuova insegna della Locanda

Sono passati quattro mesi dall’inaugurazione della locanda “All’Ombra della Quercia”, e veramente molte cose sono cambiate dal primo giorno in cui quattro titubanti soci accolsero per la prima volta dei clienti nella loro proprietà.

I quattro soci (Giuseppe, Laren, Thanor e Nelium) hanno contribuito tutti, secondo le loro capacità, tanto allo sviluppo quanto al miglioramento e all’evoluzione della loro attività. Era infatti chiaro fin da subito che l’attività non sarebbe stata “statica”, bensì in costante evoluzione. E in questi quattro mesi, tramite accorgimenti, azzardi e duro lavoro, i risultati si sono decisamente visti.

 

Andiamo con ordine.

 

Laren, necromante, è sicuramente la persona con meno capacità direttamente collegate con la locanda. Non sa tenere i conti, non è particolarmente esperto nella gestione della clientela, non è né dotato di particolare gusto estetico né dotato di capacità oratorie particolarmente sopra la media (salvo un ultimo recente miglioramento). Essendo perfettamente conscio di questo, non ha mai disdegnato di mettere le sue braccia al servizio dell’attività (la ramazza serve sempre) lavorando contemporaneamente con il cervello. Sono infatti sue le idee che hanno portato il maggior sviluppo all’attività. Certo, ogni passo comprendeva un certo grado di rischio e difficoltà, ma insomma, bisogna anche saper cogliere l’attimo, no? Laren si occupa inoltre di due dei rapporti più proficui che il gruppo di lavoratori possiede, ovvero con la Compagnia Teatrale del Duca di Cortona e con uno dei due mercanti più importanti della città, lo gnomo Vurg Petrella.

Thanor è il signore incontrastato della cucina della locanda, e anche se ogni tanto l’appellativo viene riportato in tono scherzoso o comico, rappresenta comunque sempre una grande verità. Nei periodi più difficili della locanda, che fossero di casse vuote o di super-lavoro, questo nano non ha mai abbandonato la sua cucina, fermandosi il minimo tempo possibile e sacrificando ogni tempo privato e personale. Certo, questa è una cosa che nei momenti difficili tutti i soci hanno dovuto fare, ma Thanor ha passato tutto il suo tempo a svolgere sempre un unico impiego: gestire la cucina. Provate voi a passare dei turni di sedici ore di lavoro in una cucina per due mesi, e vediamo come ne sareste usciti! Altro suo grandissimo merito è quello di gestire i rapporti con la Chiesa della Carità di Fratello Simeone, che riceve settimanalmente una donazione dalla locanda proprio su idea e promozione di Thanor.

Nelium è di tutti i soci quello ufficialmente addetto a fare almeno sempre due cose contemporaneamente, ma spesso anche di più. La sua straordinaria e perfetta memoria unita alla sua capacità di analisi dei dati continuamente sviluppata lo rende perfetto per questo scopo. Le sue combinazioni migliori sono state quelle di unire i benefici delle erbe curative ai prodotti di pasticceria, ottenendo a tutti gli effetti dei “dolcetti curativi” (un vero toccasana per ogni problema di digestione o di stomaco), e la creazione di un “personaggio” che è piaciuto moltissimo alla Compagnia Teatrale della città, “La Bisbetica”. Questo personaggio è quello di un’elfa molto magra e sinuosa, estremamente attaccata ai soldi e al successo della sua locanda, ma segretamente in attesa di un cuore che la possa far sospirare d’amore ancora una volta… certo, la situazione è lentamente sfuggita di mano, al punto che buona parte della città crede realmente che Nelium sia un’elfa femmina, ma stiamo lavorando anche su questo. Ricordiamo anche i suoi dolci! Le sue capacità dolciarie sono l’unica interferenza accettata nel regno culinario di Thanor, e a ben vedere, vista la qualità dei prodotti. Inoltre i contatti e i dialoghi con il secondo mercante più importante della città, il Signor W, rientrano nelle sue mansioni.

Giuseppe è il socio che si occupa del dialogo con i clienti e della gestione delle casse, unitamente alla contabilità. Mentre gli altri soci, ad esempio, gestiscono le forniture direttamente con i pezzi grossi (il signor W. o Petrella, solitamente), Giuseppe si occupa del passaggio delle merci al livello più basso, dai pagamenti alle distribuzioni. Poi, di solito supportato da Nelium e dalla sua memoria, cerca di far quadrare i conti. Sicuramente una componente del lavoro reputata mediamente noiosa, ma sopportata in attesa del sogno di una locanda di classe… Che possa essere un sogno più vicino di quello che si creda?

 

 

In realtà il sogno di Giuseppe potrebbe davvero essere più vicino di quanto si creda. A data primo marzo, la locanda offriva solo due servigi: cibo e alloggio. Era a tutti gli effetti una locanda, niente di più o di meno.

Ma in quattro mesi ne sono successe di cose…

Thanor: Adesso abbiamo ai nostri ordini un PLOTONE di dipendenti!

Nota bene: il nano ha detto la verità. All’inizio di luglio la loro “attività” (sarebbe riduttivo chiamarli ancora semplicemente una locanda) contava ben 25 dipendenti!

 

Nelium: Adesso una Locanda, domani CORTONA!

Laren: … Bella questa frase!! Potrebbe essere mia! Si, me ne approprierò. Tu hai già il tuo tormentone “Basta che paghino”, vero bisbetica?

 

E se aveste visto in faccia Laren, sareste convenuti anche voi che difficilmente si fermerà prima di avere l’intera Cortona in busta paga.

Forse questo sarà il nuovo scoglio da superare. Perché è chiaro che un’impresa dalla portata così vasta (che ha già conquistato il cuore di Laren) richiederebbe del tempo, molto tempo… E qualcuno, nella locanda, inizia a fremere per la voglia di massacrare i non-morti della landa al di là della catena montuosa.

 

Giuseppe: Ehi ragazzi, a proposito di non-morti, che fine ha fatto il Party che era passato da noi? Sono partiti ormai tre mesi fa… E non sono ancora tornati? Non avevano detto che sarebbero passati? Mi sembrava si fossero trovati bene…

 

 

Chiunque può riposare, all’Ombra della Quercia.

Nelium: … BASTA CHE PAGHINO!

 

 

Annunci

5 thoughts on “GURPS: “All’Ombra della Quercia”, passati i primi mesi

  1. Stabili?!? Non possiamo fermarci proprio ora che stiamo per mettere in atto la parte più importante del nostro piano di conquista di Cortona: acquistare la concorrenza!
    – Laren

  2. “Stabilità”, parlando della nostra attività, è una parola molto grossa. A proposito, Nelium! Potresti estrapolare le probabilità di quello che sia successo ai nostri amici?
    – Giuseppe

  3. Io lo dico di andare nella Landa! Appena siamo stabili (HAHAHA! STABILI!! Come no! XD) propongo un viaggio d’esplorazione!
    -Thanor

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...