Lupi Mannari: la Forza della Furia

 

Lupi Mannari _ I Rinnegati
Lupi Mannari _ I Rinnegati

“Ragazzi…”
“Mh?”
“Abbiamo fatto un casino…”
“Nooooo cosa dici… Davvero??”
“Quelli della Loggia del Porto secondo voi ci faranno il culo?”
“Secondo me si, ma siamo stati comunque fuori dal loro territorio…”
“Ma anche fuori dal nostro…”
“Porco cazzo… E COMUNQUE TU SEI UNA BESTIA!”
“Non è colpa mia!”
“TI LANCI DA UN’AUTO IN CORSA CONTRO UNA VOLANTE DEI CARABINIERI E HAI IL CORAGGIO DI DIRMI CHE NON E’ COLPA TUA?”
“Beh, non del tutto!”
“Oh per la miseria… Che donna impossibile!”

 

 

Il Secolo XIX

ATTACCO TERRORISTICO

Un nuovo periodo di terrore, come in Italia non si vedeva dai tempi delle Brigate Rosse e dall’assassinio di Aldo Moro, è iniziato con uno spaventoso attacco a Genova da parte di ignoti terroristi alle Forze della Polizia di Stato e all’Arma dei Carabinieri. Ancora molto confusa la dinamica dell’attacco, si contano due vittime nell’arma dei carabinieri e cinque agenti di polizia sotto shock. Danni diffusi per tutta la parte conclusiva di Viale Brigate Partigiane. Danni materiali non ancora valutati del tutto, ma si stima superiori ai 2 milioni di euro.

 

La Stampa

CELLULA TERRORISTICA COLPISCE A GENOVA

Militanti ignoti sferrano un poderoso attacco alle Forze Armate di Genova nella notte tra giovedì 24 e venerdì 25 ottobre. Si contano due morti, quattro feriti, e un numero ancora non preciso di agenti sotto shock. I danni complessivi superano abbondantemente i due milioni di euro. Nessuna organizzazione, ad adesso, ha ancora rivendicato l’attentato. Indiscrezioni parlano di sospetti inerenti ad un gruppo neo-anarchico di formazione recente, ma non esiste nessuna verbalizzazione di questo sospetto. Le Forze dell’Ordine intervistate non hanno proferito commenti.

 

La Repubblica

GENOVA SOTTO ATTACCO

Strage sulle Forze di Polizia e sull’Arma dei Carabinieri genovesi. Un violentissimo attacco terroristico, probabilmente ad opera di almeno due veicoli blindati e dodici individui, ha attaccato la Questura della Polizia di Stato di Via Diaz. Due carabinieri sono morti, non si contano ancora con certezza i feriti e i traumatizzati, e non si sa ancora nulla a proposito dei guerriglieri dell’attacco. La popolazione, con il passare del tempo, è sempre più preoccupata che questi terroristi siano ancora nelle vicinanze del luogo dell’attentato. Sembra ritornata la stessa paura dei cosiddetti “anni di piombo”

 

Il Corriere della Sera

NUCLEO TERRORISTICO NEL NORD ITALIA

Una non precisata cellula terroristica ha colpito, durante la notte, un presidio delle Forze dell’Ordine di Genova. La dinamica non è ancora stata resa nota, ma morti, feriti e numerosi danni materiali gravano adesso sulla vita dei cittadini di una delle nostre più note città. L’attacco è stato portato in una zona centrale e su un’arteria stradale particolarmente importante, adesso chiusa così come quelle immediatamente circostanti. Si attende una conferenza stampa perché si venga a sapere chiaramente che cosa è accaduto quella notte. Voci non confermate parlano di un complice italiano, che avrebbe avuto un lavoro di “copertura” nei dipartimenti di Scienze MFN dell’Università di Genova. E’ stato arrestato con l’accusa di complicità in atti terroristici.

 

 

 

“Ragazzi… avete letto i giornali?”
“…”
“…”
“Quelli della loggia ci fanno un culo… Ma un culo…”
“E’ colpa TUA, e dei tuoi ASSURDI PIANI!”
“Il mio piano era perfetto, per il bene del branco e del territorio dovevate proseguire VOI!”
“Ci sei anche tu nel branco ZUCCONA!”
“Minchia che culo, ma che culo che ci faranno…”

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...