Sine Requie: XV, Il Diavolo

 

Pensavi potesse andare bene, speravi nel cambiamento, ci hai sperato fino alla fine. Istante dopo istante sempre più immerso in una autodistruttiva spirale negativa, senza altra prospettiva che il dolore. Eppure tu ci speravi. Eppure tu ci contavi.

Sei passato da una caduta alla seguente, sempre più giù, sempre più chiuso nel tuo non voler osservare quello che accade. Un passo dopo l’altro ti sei costruito il tuo destino.

E giù, ancora più in basso, sempre più in profondità, scavando con unghie e denti la fossa più profonda che riesci ad immaginare, affondando anima e corpo nel fango e nel buio mentre fuori lampi e tempesta sconvolgono l’universo intero.

Ma tu avevi ancora speranza.

Prima che una carta te la strappasse.

 

XV  Il Diavolo (Sine Requie, Asterion Press)
XV
Il Diavolo
(Sine Requie, Asterion Press)

 

Forse qualcuno ti ha dato una mano. Forse sono stato anche io. Ma il grosso del lavoro lo hai fatto tu. Il grosso del lavoro, quello che ha causato tutto questo, è tuo. Solamente tuo.

Annunci

3 thoughts on “Sine Requie: XV, Il Diavolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...