Dark Heresy: Schola Progenium

 

La Schola Progenium si occupa di orfani, bambini e bambine i cui parenti sono morti servendo L’Imperatore, seguendo e dispensando la Sua Volontà. Non tutti possono essere ammessi in questa scuola, e quei pochi sono destinati a diventare la spina dorsale della società Imperiale attraverso diversi rami della Adeptus Terra, anche se i più comuni sono l’Ecclesiarchia, le Sorelle Guerriere e i Commissari Imperiali.

La pietra angolare della formazione nella Schola Progenium è la disciplina. Dal primo giorno in cui si entra a far parte di questa istituzione, lo studente impara non solo che infermità e debolezza sono insulti all’Imperatore, ma che possono addirittura essere evitati semplicemente tramite il più inflessibile dei rigori. Come una mente addestrata sa riconoscere il dolore come illusione della mente e restare salda nei confronti dell’Imperatore, un individuo addestrato sa che con rigore e disciplina potrà ottenere tutto quello che l’Imperatore gli concederà di possedere.

Lo studio di ogni materia, dal Credo Imperiale alla Storia, dalla Leadership alla letteratura, tutto viene insegnato e assimilato rigorosamente.

 

Taluni affermano, scherzando, che basta parlare qualche minuto (o alle volte addirittura secondi) con una persona formatasi nella Schola Progenium per rendersi conto delle sue origini.

 

 

Commissari Imperiali

Commissario HellsI Commissari sono l’incarnazione vivente di prodezza, coraggio, disciplina e onore. Sono leader capaci in grado di mutare le sorti di una battaglia se necessario, strappando la vittoria dalle fauci della sconfitta. In quanto ufficiali politici, la maggior parte delle volte essi non comandano in maniera diretta, ma assistono gli ufficiali della Guardia Imperiale. In caso di necessità, essi comandano sempre con l’esempio e sono sempre i primi a portarsi lungo la linea di fuoco, pronti a respingere l’assalto nemico. Se un uomo dovesse vacillare o voltarsi per disertare, un Commissario non esiterebbe a giustiziarlo per codardia. La sola presenza di un Commissario rende le truppe più disciplinate e restie a disobbedire agli ordini.

C’è un solo “tratto” che, alle volte, fa apparire i Commissari più “umani”. Non è una regola universale, ma la maggior parte dei Commissari pretende che le prime e ultime parole da usare riferendosi a lui in qualunque contesto (da parte di un soldato della Guardia, non di un suo parigrado) siano “Signore Commissario” o  “Signor Commissario”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...