Sine Requie: “un viaggio sicuro” nelle Terre Perdute

 

Definire delle semplici “marce serrate” quello che sarebbe successo da li per i seguenti sette od otto giorni sarebbe stato edulcorare ben bene l’amara pillola.

Un ex frate francescano, un ex chirurgo sovietico e un russo che non ha mai nemmeno visto la costruzione delle immense città alveari di Z.A.R. dato che si trovava nella campagna francese già prima del Giorno del Giudizio.

L'Uomo - Terre Perdute (Sine Requie)Un gruppo di disperati. Difficile definirli in maniera diversa. E le voci dei sopravvissuti, di coloro che gli hanno parlato del luogo che ora cercheranno di raggiungere, non sono tranquille. Si parla di Morti, di sciacalli, di Morti… Beh, come è chiaro e normale che sia.

Siamo nelle Terre Perdute, come si pensava che sarebbe andato il viaggio?

Esistono davvero viaggi nelle Terre Perdute che non comprendano un pericolo mortale solo per il fatto di muoversi? Signori, non scherziamo. Si parla delle Terre Perdute, non di un qualche bucolico ambiente rigoglioso e lussureggiante.

 

[…]

 

“Ma quello è davvero il villaggio di sopravvissuti?”

“Pare di si… Quello allora dovrebbe essere il monte… E da qualche parte…”

“Si, ecco la stada. Parte da dietro il villaggio e risale su, si intravede anche la in cima. Esce fumo dal villaggio.”

“Ci hanno detto che vi era un campo di sopravvissuti, non so se dia davvero un villaggio o no ma direi che non mi interessa. Voi volete passare?”

“No”

“ASSOLUTAMENTE NO.”

“Bene, allora direi che facciamo il giro più largo e iniziamo direttamente a salire. Ma quanto ci abbiamo messo?”

“Sei giorni… E abbiamo anche viaggiato bene.”

“Finirà male ragazzi, lo sapete vero?”

“Ovvio!”

“Naturale ragazzo.”

“E allora andiamo.”

 

[…]

 

Il viaggio non era andato bene.

Era andato meglio di come chiunque avrebbe mai potuto immaginare.

Nessun incontro con esseri umani ostili.

Nessun incontro con Morti di alcun tipo.

Un sacco di piccole e frequenti fonti d’acqua pulita, e abbondantissima selvaggina fresca cacciata, da cui si è anche riusciti a recuperare materiale interessante oltre che semplice cibo (cosa che comunque non fa mai male!).

Il tempo era stato così perfetto da far risparmiare anche a piedi una piccola parte della stima iniziale.

 

Certo, non ci sono stati eventi epocali come la scoperta di una carovana di autocisterne piene di benzina, per esempio. Ma parlando del viaggio, beh, è stato un viaggio perfetto.

Per citare qualcuno, “un viaggio sicuro”.

E questo non è un bene.

 

Perché le Terre Perdute non sono un posto sicuro.

sine requie -  terre perduteE i viaggi attraverso la devastazione della campagna francese, o di quello che ne è rimasto, sono tutto tranne che esente da rischi.

Non sappiamo spiegarvi perché sia accaduto, ma è accaduto. E se qualcuno inizierà a pensare che sia facile spostarsi, farà un tentativo anche lui… E quasi sicuramente ci resterà secco. Diventando un altro Morto che un giorno attaccherà un altro vivo. Sarà così perché … beh, perché è sempre andata così.

Il fatto che questo viaggio sia stato così eccezionale non significa minimante che lo saranno tutti.

Non sottovalutate le Terre Perdute, perché nel momento in cui lo farete, per voi sarà troppo tardi.

 

Chiaramente questo discorso non è riferito a per tutti, infatti chi sa già come funziona questa parte del mondo non ne ha bisogno. Chi già conosce questo ambiente sa bene quanto casi estremamente fortunati o paragonabili a questo NON siano assolutamente da prendere come standard di riferimento.

No, non sono gli esperti che mi preoccupano, ma quelli da poco sono arrivati in questo mondo, o che lo approcciano provenendo da altri luoghi, o che sono passati per qualche motivo da una situazione più sicura (beh… diciamo più stabile?) ad una necessità di grandi spostamenti.

Perché un individuo che non abbia chiaro in cosa consista un lungo viaggio nelle Terre Perdute e decide di intraprenderlo comunque… Beh, è già un Morto.

Ferox(Sine Requie)

E nel senso… Guardate che da Morti scasserete il cazzo di brutto a tutti noi.

Nel senso, se volete suicidarvi fatelo in maniera tale che il vostro maledetto corpo risvegliato non venga a cagare merda fumante sulle nostre arterie strappate a morsi, cosa ne pensate?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...