Il Paese dei Balocchi: C’era una volta un Re…

 

C’era una volta un Re,
seduto sul sofà,
che disse alla sua serva
“Raccontami una storia!”
La serva incominciò:

 

C’era una volta un Re,
seduto sul sofà,
che disse alla sua serva
“Raccontami una storia!”
La serva incominciò:

 

C’era una volta un Re,
seduto sul sofà,
che disse alla sua serva
“Raccontami una storia!”
La serva incominciò:

 

 

[…]

 

C’era una volta un Re,

seduto sul sofà,

che disse alla sua serva

“Racco-ma dov’è? Dove sei? E questo non è il mio sofà!! Il mio sofà, IL MIO SOFÀ, DOV’È IL MIO SOFÀ??? Capitano, CAPITANO, CAPITAAAAAAANOOOOOO!!!

 

[…]

 

“Signore Capitano Pip, a rapporto, signore!”

“Riposo soldato! Allora, che novità dal palazzo?”

“Nessuna Signore! Abbiamo cercato dappertutto, sotto tutti i tappeti, dietro tutte le tende e persino nelle cantine buie! Nessuna traccia della serva o del Sofà del Re!”

“Acciderbopippolina, è un guaio! Dobbiamo continuare a cercare! Se le ricerche non frutteranno ancora allora passeremo a cercare anche dentro tutto il villaggio!”

“Sissignore Capitano Pip! Agli ordini!”

 

[…]

 

Tanto tempo fa, da qualche parte in mezzo ad una bellissima ma ostile Foresta Incantata, viveva un Re.

il-paese-dei-balocchi-sine-requieQuesto Re aveva un sofà, un bellissimo sofà di velluto rosso, con fiori e animali di ogni tipo ricamati sopra, un’opera di mirabile maestria e altissimo valore.

Questo Re aveva un piccolo castello con molta servitù, una piccola Corte, un eccellente servizio di guardia capitanato dall’eccellente soldato pluridecorato Pip (“Capitano Pip, se non vi dispiace”), e adorava sedere sul suo sofà mentre una delle sue più fidate serve gli raccontava ogni giorno una storia diversa.

Il piccolo villaggio intorno al castello era popolato di gente felice. Perché il Re era felice, il Capitano Pip era felice, la serva era felice, insomma, tutti erano felici!

Poi, un giorno…

La serva sparì. E il Re si accorse con orrore di non avere più il suo sofà.

Dopo un breve momento di panico, la situazione si fece terribilmente chiara agli occhi del sovrano: la serva aveva rubato il suo sofà, ed era scappata!

“Ma come avrà fatto???” si chiese il Re. Era un Re, un vero re, con tanto di corona, mantello, scettro e nobili origini.

“Ma come avrà fatto???” si chiese anche il Capitano Pip. Perché il Capitano Pip era un soldato, un individuo d’azione. Aveva la sua spada, il suo scudo, il suo elmo e un grandissimo coraggio… Ma non era molto esperto nell’indagare sulle cose cattive.

Serviva aiuto.

 

E con l’arrivo di due nuovi individui nel villaggio, l’aiuto è arrivato…

… anche se è ancora da definire chi stia venendo aiutato, in questo momento.

 

[…]

 

Sine Requie

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...