Post – Play Modena 2016: GdrTales e il Festival del Gioco  

 

Un titolo alternativo a questo articolo sarebbe potuto essere

Lherian e Dikoleo causano confusione e sbigottimento ai familiari ed amici rimasti in quel di Genova rispondendo loro alle domande sulla fiera con “100%”

… Ma era troppo lungo, così abbiamo optato per un titolo tradizionale. 😛

Io e Dikoleo abbiamo definito questa edizione del Play come 100% per vari motivi, tra cui due fondamentali:

  • La fiera di per se è stata eccezionale
  • Nei due giorni di attività non siamo quasi riusciti a fermarci (abbiamo perfino saltato dei pasti)

Avremmo comunque voluto fare di più, ma il tempo è stato tiranno.

Stanchi ma felici, domenica notte siamo tornati alla nostra vita di tutti i giorni. E adesso vediamo un po’ di parlare a proposito di cosa sia successo durante questo weekend.

 

GdrTales e il Festival del Gioco

logo-play-2016-ritagliato (2)Il contatore sul sito www.play-modena.it segna -3 giorni all’ottava edizione del Play Modena, ma dato che attualmente non reputiamo sensata l’ipotesi di Tigelle Spaziotemporali che consentano i viaggi nel tempo solo ai modenesi, la realtà è che non c’è ancora un conto alla rovescia ufficiale per la nona edizione.

Ed è un male, perché salvo diabolici intrighi causati da infernali e malvagie caotiche entità, GdrTales ci sarà!

E saremo tanti, non in progressione geometrica ma comunque sempre più numerosi edizione dopo edizione.

 

Edizione 2013: Lherian

Edizione 2014: Lherian + Dikoleo

Edizione 2015: Lherian + Dikoleo + Orthega + Kim

Edizione 2016: Lherian + Dikoleo + Orthega + Kim, + Lirin + Viaggiatore (i gruppi erano separati, ma comunque presenti)

(il primo giorno tutti presenti e più o meno sparsi per la fiera, il secondo giorno Orthega, Kim e Lirin non ci sono stati mentre Viaggiatore non solo era presente ma ha vinto un succosissimo premio di cui presto (speriamo!) ci racconterà in dettaglio)

Personalmente è il quarto anno di fila che partecipo a questa fiera, e sono sempre più convinto che il Play! Modena sia un appuntamento ludico da non mancare. Sia per tutte le novità presentate proprio durante questa fiera, sia per le sempre maggiori disponibilità al gioco, in fiera e in città.

 

Infatti gli eventi di Play And The City hanno portato il Festival direttamente in città, e con molto successo! Molti dei 30 eventi organizzati hanno registrato il tutto esaurito coinvolgendo in totale alcune migliaia di persone. Tra questi citiamo il Murder Party organizzato all’interno del Museo del Duomo, ma ve ne sono stati tantissimi.

Tantissimi eventi organizzati non a discapito del gioco in fiera, che ha quasi raggiunto la soglia di 2000 tavoli da gioco, dimostrazione, torneo e demo. Avete idea di quanti siano 2000 tavoli???

Dal comunicato stampa di fine festival leggiamo che

“I numeri di questa ottava edizione parlano da soli. Siamo molto contenti: questi risultati portano diversi benefici al territorio e qualificano ulteriormente il quartiere fieristico dimostrando che con le idee, il lavoro e l’entusiasmo si possono costruire eventi di grande interesse e di livello nazionale anche perché siamo riusciti a portare a Modena l’intero universo delle aziende del mondo del gioco”

Paolo Fantuzzi, Amministratore delegato di ModenaFiere.

 

“È l’evento che abbiamo sempre sognato in grado di attrarre gli appassionati e al tempo stesso di attrarre nuovi giocatori”

Andrea Ligabue, direttore artistico di Play!

 

E insomma… Pare proprio che sia così.

Questa edizione conferma la crescita delle precedenti con più di 33mila visitatori, aumentati del 10% rispetto all’edizione precedente (circa 30mila). La sensazione è stata di una frequentazione decisamente maggiore nella giornata di sabato, e di una domenica sempre intensa ma molto più vivibile.

play ottava edizione follaNon esageriamo comunque, dato che ogni riferimento al tanto famoso quanto amato e detestato Padiglione Carducci resta comunque senza senso. Il momento più intenso di sabato non è stato comunque paragonabile al momento più tranquillo del Carducci alla passata Lucca C&G, e soprattutto non vi era la presenza delle illimitate code lucchesi necessarie per entrare e uscire dal citato padiglione.

La confusione c’è stata comunque, ma una confusione buona, sana.

Quella creata da calche su calche di appassionati, di giocatori, di novizi curiosi e di saggi veterani. C’era la zona per videogiochi e giochi elettronici, ma come al solito piuttosto piccola rispetto all’insieme delle cose e limitata alla sua solita area. Insomma, tirava un’aria fantastica.

Per questo sappiamo già da ora che ci saremo ancora. 😉

 

Acquisti: Dadi,Manuali, Gadget, Vestiti

dadi di kim+16 manuali, e ogni membro della redazione ha aumentato la sua personale collezione di dadi. Perché non si possiedono mai abbastanza dadi, e questo è un dato di fatto.

Ormai stiamo diventando insensibili al pianto del portafogli in queste occasioni… Beh, quasi. In realtà parlando di Dadi vi è un punto dolente da considerare. Quest’anno al Play! non è stato presente uno stand interamente dedicato ai dadi (per fare un esempio, l’anno precedente vi era la Q-Workshop, e che meraviglia di stand! ❤ davvero stupendo). Chiaramente i numerosi negozi ed espositori presente hanno ampiamente compensato questa assenza, ma da collezionisti esaltati questa mancanza si è un po’ sentita.

 

Incontri: autori, editori, associazioni ludiche, compagni, conoscenti

confrontationIl Play! non è se stesso se non chiacchieri e fai caciara con autori, editori, altri giocatori, vecchi amici e nuovi conoscenti, e anche così è stato per quest’anno!

Parleremo meglio prossimamente di tutti questi incontri, ma cogliamo l’attimo per ringraziare tutti quelli che ci hanno concesso parte del loro tempo e tutti gli autori che abbiamo tampinato in cerca di informazioni, spoiler o partite. E ovviamente anche tutte le associazioni ludiche che ci hanno fatto giocare o cui abbiamo scambiato due chiacchiere!

 

Cosplay: i costumi e le foto ricordo

Scarsa presenza (rispetto alle altre edizioni) di cosplay durante il sabato, molto maggiore la domenica. Come sempre era presente una corposa area dell’Achille Marozzo pronta a far pestare come un fabbro ferraio combattere con armi storiche chiunque fosse interessato a provare. Lo sapete che alcuni di loro hanno creato un gioco di ruolo?

 

espositore manuali playGioco di ruolo: Master e Giocatori, perché ci sarà un motivo se il Play è il Festival del Gioco, no?

E un motivo c’è eccome!

Cosa dire se non grazie a tutti coloro che ci hanno fatto giocare? Beh, in realtà lo so cosa dire. Lo leggerete nei prossimi articoli, dedicati a tutte le partite che abbiamo giocato.

E appena avremo aggiornato la ludoteca, anche su tutti i nostri acquisti. 😉

 

Tigelle: esiste Modena senza Tigelle?

tigellePerché insomma, le Tigelle sono le Tigelle. Siamo comunque sinceri fino in fondo, in questo caso la vergogna cali su di me che mi sono limitato a assaggiarne una. Santa Kim e santo il lardo fuso nelle tigelle modenesi. Ma non mi pento del mio ragionamento, esprimibile grossomodo come “I soldi che non spendo in tigelle li spendo in DADI!” (e per la cronaca, così fu).

Tecnicamente è lo stesso ragionamento che ho fatto l’anno scorso.

E ha funzionato benissimo ancora una volta. 😛

 

 

play ottava edizione arrividerciRingrazio a nome di tutti i nostri redattori e collaboratori presenti alla fiera gli autori, disegnatori, editori, master, giocatori e appassionati che ci hanno accompagnato in questo stupendo weekend ludico, così come lo staff di ModenaFiere e tutti i collaboratori delle associazioni ludiche presenti.

A titolo totalmente personale un piccolo extra a Dikoleo, Orthega e Kim che per qualche assurdo motivo continuano a sopportarmi e supportarmi durante questi eventi. Dikoleo persino per due giorni di fila!

 

Ci risentiremo presto, a proposito di autori, foto imbarazzanti (la nostra specialità) e resoconti di sessioni giocate.

Alla prossima!

 

Lherian

 

Annunci

3 thoughts on “Post – Play Modena 2016: GdrTales e il Festival del Gioco  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...